A chi non è capitato di accumulare oggetti in casa semplicemente perché si ha poco tempo di sistemare, oppure per pigrizia si lasciano le cose in un angolo delle casa sperando che prima o poi queste spariscono da sole? Capita a tutti, e complice di tutto è la mancanza di tempo. 

Oggi scopriremo una tecnica che non solo ti farà eliminare il superfluo, ma ti permetterà anche di organizzare al meglio i tuoi ambienti.

Hai mai sentito parlare di decluttering

La parola decluttering è un termine inglese che si traduce letteralmente in "fare spazio" e significa "eliminare da un luogo tutti gli oggetti che non ti servono, al fine di renderlo più piacevole". Questa tecnica si ispira a Marie Kondo, la giapponese che ha ideato il metodo KonMari e scritto il famosissimo: "Il magico potere del riordino". 

Quali sono i motivi per cui fare decluttering?

Fare decluttering è essenziale per:

  • eliminare gli oggetti inutili e fare spazio alle cose nuove; 
  • trovare più facilmente le cose e gestirle in maniera più efficiente;
  • avere una casa libera da oggetti;
  • rendere più semplici le pulizie domestiche.

Come decidere cosa tenere e cosa buttare? Ecco le 6 domande chiavi che dovresti farti:

  • Questo oggetto l'ho usato ultimamente?
    Questa domanda ti permette di capire se recentemente hai utilizzato quell'oggetto e quindi se vale la pena tenerlo. Se ricordi di averlo sfruttato negli ultimi mesi puoi trovare il posto giusto per questo oggetto altrimenti puoi buttarlo!

  • Penso di usare questo oggetto in futuro?
    Facendoti questa domanda potrai capire se l'oggetto in questione può essere utile in futuro e vale la pena tenerlo e occupare uno spazio in casa. 

  • Mi piace questo oggetto?
    Pensare se questo oggetto ti piace oppure no ti porta a capire se evoca gioia e quindi è davvero essenziale tenerlo. Se non riesci a darti una risposta, puoi anche chiederti se l'oggetto ti piaccia tanto da andare oltre la sua utilità. Se la riposta è si allora tienilo!
  • Posso riparare o riciclare questo oggetto?
    Prima di buttare via drasticamente un oggetto, rifletti sulla possibilità di dare una nuova vita all'oggetto.
  • Per quale motivo tengo questo oggetto? Lo tengo per affetto?
    Questa domanda forse è una delle più difficili perché entrano in gioco gli stati d'animo, le emozioni, i ricordi, i legami e occorre fare delle riflessioni prima di decidere cosa tenere e cosa buttare. Considerando che il passato non ritorna solo perché teniamo quell'oggetto e che l'amore non passa necessariamente dalle cose, puoi chiederti: "potrebbe andar bene conservare una foto dell'oggetto o davvero devo conservare l'oggetto stesso?".

  • Questo oggetto si trova nel posto giusto?
    A volte capita che non sia necessario buttare un oggetto, ma basta collocarlo in un altro posto, magari in un'altra stanza. Attenzione, questa strategia non deve essere un alibi per accumulare oggetti in posti diversi!

Il decluttering in casa è una vera e propria filosofia di vita orientata all'essenziale, una tecnica di liberazione che apre la mente al futuro e a nuove possibilità. Lasciare andare quello che non ti serve è fondamentale per organizzare al meglio i tuoi spazi e vivere al meglio i tuoi ambienti

Dopo questi consigli utili non ti rimane che iniziare metterlo in pratica!