I migliori accorgimenti dei nostri esperti per aiutart e in modo naturale. Provali e finalmente potrai fare sogni d’oro!

Naso tappato: le possibili cause

Se la respirazione è affaticata e provi la fastidiosa sensazione del “naso chiuso”, alcune delle più comuni cause possono essere derivate da malanni stagionali come il raffreddore oppure la rinite allergica. Il raffreddore tendenzialmente di origine virale si identifica con una produzione eccessiva e un ristagno del muco nasale. La rinite allergica, anche se provoca disturbi molto simili al raffreddore, ha come fattore scatenante l’allergene cioè una sostanza che, presente nell’ambiente, è innocua per molti individui, mentre per alcuni soggetti atopici scatena una reazione allergica. Vi sono inoltre altre possibile cause in cui l’ostruzione nasale è causata da altri fattori. Citiamo per esempio:

  • polipi nasali, piccole escrescenze che si formano nelle cavità o nei seni nasali e possono essere più frequenti in chi soffre di altre patologie del sistema respiratorio, come asma, sinusite e riniti allergiche. I sintomi più comuni sono congestione nasale, mal di testa, perdita dell’olfatto, rinorrea e gocciolamento nasale;

  • deviazione del setto nasale, un disturbo assai diffuso che può essere di natura traumatica o congenita. Tale disturbo si caratterizza da una deviazione della lamina osteocartilaginea che divide le due cavità nasali, comportando una difficoltà di funzionamento delle vie aeree superiori.

È sempre molto importante effettuare una visita specialistica per individuare la reale causa del disturbo e affrontare al meglio il proprio percorso di ripristino delle funzionalità respiratorie o per utilizzare appropriati decongestionanti nasali, i quali vanno assunti su prescrizione medica o su indicazione del farmacista.

Nutraceutica e Natura: le alleate delle vie respiratorie

La nutraceutica può fornire tutti i supporti per contribuire al normale funzionamento delle vie respiratorie grazie all’utilizzo sapiente delle piante e dei principi attivi contenuti.

Vediamo quali sono i principali botanici e i relativi effetti fisiologici.

Echinacea: diffusa originariamente nel Nord America, i suoi principi attivi si possono trovare nei fiori nelle foglie ma anche nelle radici. Proprio le foglie e le radici vengono utilizzate dalla nutraceutica per i suoi effetti sulla normale funzionalità delle prime vie respiratorie e per il contributo alla naturale difesa dell’organismo, 

Viola Canina: originaria dell’Europa anche comunemente chiamata Viola Selvatica. I suoi fiori vengono impiegati per la normale fluidità delle secrezioni bronchiali e per le funzionalità delle prime vie respiratorie 

Melaleuca Alternifolia: originaria dell’Australia viene chiamata anche comunemente “albero del tè”. Dalle sue foglie viene estratto il suo famosissimo olio essenziale, “Tea tree oil” utilizzato in modo particolare per coadiuvare la corretta funzionalità delle vie respiratore.

Altri particolari oli essenziali utilizzati negli integratori nutraceutici e dalle benefiche proprietà troviamo l’olio essenziale di Eucalipto e l’olio essenziale di Abete balsamico.

Purifica l’ambiente con gli oli essenziali

Un suggerimento da mettere in pratica per purificare l’ambiente che ti circonda, che sia una stanza di casa o il tuo ufficio, è versare qualche goccia di oli essenziali balsamici nel diffusore in modo che nel giro di poco tempo si disperda nell’ambiente, contribuendo alla purificazione dell’aria.

Segui la natura e impara a creare l’ambiente perfetto per combattere il raffreddore e i fastidi del naso tappato.