Sei alla ricerca di un ingrediente naturale in grado di supportare il tuo benessere, ogni giorno, non solo in cucina ma anche per la tua beauty routine? La Lavanda, con il suo profumo intenso ad avvolgente e la sua incredibile versatilità è la pianta che stavi cercando.

La Lavandula officinalis, nome botanico della Lavanda, è una pianta ornamentale e non solo, grazie al suo profumo e alle sue proprietà è adatta a diversi usi, quali?

 

Gli usi della Lavanda

Alla parola Lavanda, molti visualizzano l’immagine di un campo fiorito tinto di viola al tramonto in Provenza, altri ricordano il profumo intenso avvolgente, per altri ancora si fa vivido il ricordo della biancheria della nonna. Queste immagini, ricordi e profumi rendono la lavanda una tra le piante più conosciute e apprezzate in tutto il mondo. 

Una pianta simbolo della bella stagione, la cui fioritura va da giugno, inizio della primavera e settembre, fine dell’estate.

In quanti modi è possibile utilizzare i fiori di lavanda?

Moltepici. In cucina ad esempio, per ricette dolci e salate, torte, muffin ma anche risotti e salse da accompagnare a secondi di carne o pesce. Sono invece molto più famosi i suoi impieghi nella cosmesi e nei prodotti per la cura del corpo.

Oggi vogliamo svelarti qualche ricetta di bellezza a base di lavanda.

 

OLIO ESSENZIALE DI LAVANDA

Facilissimo da realizzare e al contempo base per molte ricette, l’olio essenziale viene utilizzato molto sia in campo cosmetico sia come base per l’aromaterapia.  Per prepararlo ti occorrono: 

  • Due barattoli di vetro con chiusura ermetica
  • Fiori secchi di lavanda
  • Olio di oliva o di girasole

Una volta recuperato il primo barattolo in vetro, riponi i fiori di lavanda essiccati e l’olio d’oliva o di girasole. Lascia a riposo per qualche giorno, almeno 3. Trascorso questo tempo prendi il secondo barattolo in vetro e travasa il contenuto con un colino. Et voilà, l’olio essenziale è pronto.

 

MASCHERA ALLA LAVANDA

La lavanda agisce come antibatterico naturale e aiuta a migliorare l’acne, la fuoriuscita di brufoletti e foruncoli e lenisce il rossore della pelle. Per preparare una maschera purificante alla lavanda ti serviranno: 

  • Mezzo bicchiere d’acqua (circa 60 ml)
  • 5 gocce di olio essenziale di lavanda
  • 1 cucchiaio di argilla 
  • 1 cucchiaio di bacche di rosa canina
  • 1 cucchiaio di olio di Argan (oppure olio di Tea Tree per pelli particolarmente grasse)

Porta a ebollizione l’acqua e, una volta spento il fuoco, aggiungi le bacche di rosa canina. Lascia in infusione per 10 minuti, dopodichè filtra schiacciando le bacche così da consentire la fuoriuscita di estratti. Lascialo raffreddare, possibilmente coperto.

Nel frattempo unisci l’argilla con l’olio di Argan o l’olio di Tea Tree e, raffreddato l’infuso, versalo continuando a mescolare. Infine aggiungi le gocce di olio essenziale di Lavanda e rimesta il tutto. 

Applica dunque sul viso il composto lasciando in posa abbondantemente, 15/20 minuti.  Trascorso il tempo rimuovi con abbondante acqua facendo dei piccoli movimenti circolari sulla pelle.

 

SAPONE ALLA LAVANDA

La lavanda può essere utilizzata anche nella preparazione di originali saponette da utilizzare giornalmente per idratare ed eliminare le impurità della pelle. Inoltre l’inebriante profumo renderà ancora più piacevole la tua skin care. Ciò che ti occorre per preparare delle profumatissime saponette è:

  • 250 ml di sapone di Marsiglia
  • 220 ml di acqua distillata
  • 10 ml di olio jojoba
  • 10 gocce di olio essenziale di lavanda
  • una manciata di fiori di lavanda freschi o secchi

Riduci in scaglie il sapone di Marsiglia utilizzando una grattugia o un coltello, poi mettilo in un pentolino e fallo sciogliere a bagnomaria. Mescola in continuazione con il cucchiaio di legno. Dopo essersi sciolto tenderà a raddensarsi formando una specie di pasta ed ora è il momento di aggiungere, poco per volta, l’acqua distillata, l’olio vegetale, i fiori e l’olio essenziale di lavanda. 

Quando il composto sarà diventato omogeneo e denso, versalo all’interno di stampini. Ma attenzione, non potrai utilizzarli subito. Le forme dovranno riposare per almeno 6/8 settimane, poi il tuo sapone alla lavanda sarà pronto per l’uso.

 

Queste che ti abbiamo elencato, sono alcune delle tante ricette di bellezza che puoi realizzare con la Lavanda. 

Ora tocca a te a dirci come utilizzi la Lavanda! Tagga il profilo @aquilea_italia per con condividerci le tue ricette di bellezza.