Il guaranà è conosciuto per le sue virtù eccitanti ed energizzanti, consigliato durante i periodi di studio intenso o durante il lavoro per migliorare la capacità di concentrazione e la capacità mnemonica. Migliora inoltre la resistenza allo sforzo fisico, per il trattamento del mal di testa e per i dolori articolari ed alla schiena.

Oltre a queste ha anche altre proprietà, scopri quali sono e come usarlo in cucina per un frullato energizzante.

Guaranà: la pianta dalle mille virtù

Il guaranà è una pianta originaria della foresta Amazzonica, appartenente alla famiglia delle Sapindaceae, conosciuta principalmente per le sue virtù eccitanti ed energizzanti.
Questa pianta rampicante, sempreverde, produce un frutto, la drupa, di colore rosso fuoco dove all’interno è racchiuso il seme da cui poi si ricava una polvere rossastra. Il frutto del guaranà è simile alla caffeina ma agisce in maniera molto più lenta nellʼorganismo, favorendo così un effetto prolungato e più potente del caffè. I semi di guaranà infatti contengono dal 3-8% di caffeina rispetto ai chicchi di caffè che ne contengono solo 1-2,5%.

Per questo motivo il guaranà è consigliato come stimolante durante periodi di studio intenso o durante il lavoro per migliorare la concentrazione e la ca pacità mnemonica. In ambito sportivo le proprietà del guaranà sono molto apprezzate perché energizzanti e capaci di migliorare la resistenza allo sforzo fisico inoltre viene impiegato, con successo, per trattare mal di testa, dolori articolari e alla schiena.
Questo frutto oltre a stimolare lʼorganismo ha anche proprietà diuretiche, dimagranti e antiossidanti e quindi indicato nei trattamenti del controllo del peso perché calma il senso di fame e stimola la produzione di enzimi capaci di sciogliere i grassi sottocutaneo.

Ma come può essere usato in cucina il guaranà?
Il guaranà in polvere può essere assunto in tantissimi modi. Oltre che miscelato in acqua calda, può essere aggiunto anche a qualsiasi altra bevanda come latte, tè e frullati per ottenere bevande energetiche per una prima colazione o una merenda gustosa e nutriente oppure può essere anche aggiunto alle farine per le preparazioni dolciarie.

Ti proponiamo il guaranà in combinazione alla banana in questo frullato energizzante.

 

Ingredienti

Banana: 1 matura
Succo di pesca: q.b.
Miele: un cucchiaio
Polvere di guaranà: 2 cucchiai

 

Procedimento

Dopo aver sbucciato e tagliato la banana a rondelle, inserisci i pezzi all’interno del mixer, aggiungi un cucchiaio di miele, succo pesca e un paio di cucchiai di polvere di guaranà.

Frulla il tutto per qualche minuto e dopodiché versa il tuo contenuto in un bicchiere o in un termos per portarlo con te e berlo quando vuoi.